Sabato la sfida con i Verdi e il “White Party”. Via Romana si veste di bianco.
Sabato, per la prima partita del calcio storico tra Bianchi e Verdi, residenti e commercianti addobberanno la strada (chiusa al traffico) con bandiere, lenzuoli, palloncini del colore della loro squadra per il White Party (verranno lasciati volare in cielo per incontrare lenzuola e indumenti bianchi appesi dai residenti alle finestre), che dalle 14:00 a mezzanotte animerà la via, per accompagnare prima e accogliere i calcianti dopo la sfida. La festa lunga dieci ore è organizzata dal Centro Commerciale Naturale di Boboli. I negozi rimeranno aperti fino a notte, lungo la via ci saranno banchi di artigianato e di enogastronomia e si esibiranno artisti di strada: due attori reciteranno passi della Divina Commedia, famiglie e bambini si intratterranno con spettacoli di burattini, mentre opere d’arte verranno riprodotte sui marciapiedi, tra musici e clown sui trampoli. L’invito ai partecipanti è a vestirsi in total white.
In Oltrarno le bandiere dei Bianchi sono già comparse da giorni ed è stato confermato che sabato il Magnifico Messere sarà il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, come anticipato ieri dal Corriere Fiorentino, mentre il giorno successivo, per la sfida tra Rossi e Azzurri, toccherà al campione di rugby Martin Castrogiovanni e alla quattro volte medaglia d’oro mondiale Nicole Orlando. Per la finale è atteso invece l’attore Pierfrancesco Favino.

I.Z. per Il Corriere di Firenze

White Party, via Romana veste in bianco.
Dieci ore non-stop tra le botteghe aperte, artigianato, enogastronomia e artisti di strada. Sabato dalle 14:00 a mezzanotte via Romana si tinge di bianco e lo fa per sostenere i Bianchi di Santo Spirito nel giorno della semifinale contro i Verdi di San Giovanni. Nasce da qui il primo White Party organizzato dal Centro Commerciale Naturale Boboli che riunisce tutte le attività di via Romana, con la collaborazione di Confesercenti, Camera di Commercio e Angeli del Bello. Nella strada chiusa al traffico un tripudio di bandiere e di palloncini bianchi. Obbligatorio poi l’abito bianco. Non solo: i residenti sono invitati a stendere alle finestre lenzuola e asciugamani. Rigorosamente white, ovvio. “In questo incontro tra palloncini e lenzuola vogliamo proprio sottolineare la coesione tra i commercianti e gli abitanti della zona”, sorride Marzio Cinelli, neo-presidente del Centro Commerciale Naturale Boboli. Insieme a lui hanno presentato l’iniziativa il presidente del Quartiere1 Maurizio Sguanci, le consigliere comunali Cecilia Del Re e Cecilia Pezza, e David Vaggelli di OpenArt Confesercenti. Tutte le botteghe resteranno aperte fino a tarda notte, nella speranza di poter poi accogliere da trionfatori i Bianchi. Non mancheranno banchi di artigianato e di enogastronomia.

Elettra Gullè per La Nazione di Firenze