Circo, bandiere, pony: “Boboli Sogna” con via Romana
Domenica 2 ottobre l’evento dedicato ai bambini. E i commercianti diventano camerieri
Chi si troverà a passeggiare nel Giardino delle Scuderie Reali di Porta Romana nel pomeriggio di sabato primo ottobre, avrà la sorpresa di vedere bambini intenti a ridipingere giochi, togliere scritte e curare le aree verdi, piccoli “Angioletti del Bello” che nella giornata della festa degli “Angeli del Bello”, potranno imparare, giocando a prendersi cura dell’ambiente grazie alla due giorni organizzata dall’associazione Centro Commerciale Naturale Boboli e dal suo presidente Marzio Cinelli.
Un evento, questo, che precede l’iniziativa del giorno successivo, “Boboli Sogna”, sempre dedicata ai bambini che domenica 2 ottobre, dalle 10 fino alle 19, saranno protagonisti e spettatori delle più variegate attrazioni, di giochi e laboratori, con il circo, le narrazioni di fiabe, i grandi giochi in legno, costumi e set fotografici, cannoni sparafumo, bolle di sapone giganti e passeggiate su di un pony.
Ma anche Via Romana per un giorno diventerà il paese dei balocchi e aprirà le sue botteghe per invitare i piccoli ospiti ad avvicinarsi al lavoro dei tanti artigiani dell’Oltrarno. I bambini potranno assistere al passaggio in via Romana del Corteo Storico della Repubblica Fiorentina e del Calcio Storico Fiorentino: cento figuranti in abiti rinascimentali partiranno alle 15 dal Chiostro di Santo Spirito per arrivare nel Prato delle Colonne del Giardino di Boboli dove, alle 16, si terrà l’esibizione dei Bandierai degli Uffizi e il Balletto delle Madonne Fiorentine.
La giornata di domenica si chiuderà “Col cuore dei grandi”, quello di chi vorrà sedersi, dalle 20 alle 23 ad una scenografica e ininterrotta tavolata di 130 metri, contribuendo così (20 euro il biglietto) all’acquisto dei giochi e alla riqualificazione del cortile interno della scuola materna/elementare Torrigiani di via della Chiesa. E i commercianti di via Romana, che per una sera saranno i camerieri d’eccezione.

Francesca Tofanari per Il Corriere Fiorentino

Boboli Sogna: una festa di strada
Dal primo ottobre nelle scuderie reali di Porta Romana
Due giorni di festa in via Romana dove si gioca, si impara, si degusta e si dona, grazie al Centro Commerciale Boboli. È Boboli Sogna, l’evento che animerà le strade dell’Oltrarno coinvolgendo grandi e piccini per contribuire a riqualificare il cortile della scuola Torrigiani. S’inizia il 1° ottobre, dalle ore 9 alle 12, nel giardino delle Scuderie Reali di Porta Romana con Tutti Angeli, la festa degli Angeli del Bello che attraverso un percorso ludico e didattico trasformerà i bambini in Angioletti del Bello, e si concluderà con una merenda offerta dal CCN Boboli. Il 2 ottobre, in una via Romana chiusa al traffico dalle 10 a mezzanotte, sarà la volta di Boboli Sogna con laboratori, narrazioni, costumi e set fotografici, anche all’interno delle botteghe per far conoscere ai più piccoli il lavoro artigianale. Appuntamento poi per Boboli, organizzato dal Quartiere 1 che ospiterà il passaggio del corteo storico della Repubblica Fiorentina. Cento figuranti in abiti rinascimentali partiranno alle 15 da piazza Santo Spirito per raggiungere, alle 16, il prato delle Colonne nel giardino di Boboli, dove si esibiranno i Bandierai degli Uffizi e le Madonne fiorentine. E dalle 20 alle 23 tutti a cena lungo una scenografica e ininterrotta tavolata di 130 metri, organizzata in collaborazione con l’associazione Cuochi Fiorentini e grazie alla disponibilità del Convitto della Calza, che ha messo a disposizione i suoi locali per preparare il cibo. Camerieri d’eccezione della serata, animata da musica dal vivo, saranno i negozianti di via Romana, mentre l’intero menù sarà offerto dai ristoratori della strada. L’incasso della cena sarà devoluto per l’acquisto di nuovi giochi per la scuola Torrigiani di via della Chiesa. “Il progetto di riportare il Corteo storico della Repubblica fiorentina a Boboli era nel nostro cuore da tempo”, ha detto l’assessore alle tradizioni popolari, Andrea Vannucci.

Maurizio Costanzo per La Nazione di Firenze

Il video dedicato all’evento: