Il CCN Boboli

Organigramma

  • Consiglio Direttivo
Presidente                Anita Russo  (per anita Ceramic studio)
Vice presidente      Elisabetta Chiaverini  (per Affix)

  • Consiglieri
Marzio Cinelli  (per Expertise)

  • Associati
Affix – Abbigliamento
Anomisa – Bottega d’Arte
Bar d’Angolo – Bar

Bar Petrarca – Bar
Beleza e Natureza – Centro estetica e benessere

     B – Station – panineria – ristorazione enoteca 

Caffé Bianchi – Bar tabacchi

Canto de’ Ricci – Negozio di scarpe

Ceramic Studio – Negozio di ceramiche
Convitto della Calza – Convitto
Erboristeria Boboli – Erboristeria
Expertise – Antiquariato anticonvenzionale
Giovanni Lopez – Artista
Hotel Annalena – Hotel

I Segreti di Afrodite – Parrucchiera
Il Bronzetto – Bronzista
Il Cuore – Ristorante Giapponese
Julia Market – Cornici
     BeGiuls – Atelier
La Mangiatoia – Rosticceria/trattoria
La Soffitta delle Streghe – Oggettistica
Le Zebre – Abbigliamento

Logico – Abbigliamento
Macelleria Vignoli – Macelleria
Manutenzione del Corpo – Studio di massaggi sportivi e benessere
Maria Pace Creative Clothing – Atelier
On the Road – Abbigliamento
     Rossotiziano Art Academy – formazione
     Wood Arredameti Fiorentini – Arredemento
Silverback Studio – Agenzia di comunicazione e web
Solo Firenze Immobiliare – Agenzia immobiliare
Sport Point – Abbigliamento sportivo

Trattoria Boboli – Ristorante

Chi Siamo

Il Centro Commerciale Naturale Boboli è una risposta all’esigenza degli esercizi associati  di munirsi di uno strumento di azione comune, allo scopo di valorizzare al meglio le nostre capacità imprenditoriali. Abbiamo creduto e crediamo fortemente che costituire un centro commerciale naturale significhi anche riscoprire l’orgoglio di appartenere ad un luogo ricco di storia e di umanità. Convinti del fatto che la vivacità degli esercizi di vicinato sia fondamentale per la qualità della vita di tutti i cittadini, abbiamo deciso di mettere a disposizione le nostre competenze con l’obiettivo di offrire servizi migliori, contribuendo nel nostro piccolo a contrastare la progressiva disumanizzazione della città.